Anatomie de la semaine

Un breve elenco delle cose che ho trovato e che mi sono piaciute questa settimana.

1.Questi fantastici scatti del dietro le quinte del lookbook autunno-inverno 2015 de La Coqueta. La Coqueta è una boutique indipendente di abbigliamento per neonati e bambini con sede a Londra. I loro capi sono classici con un tocco moderno e sono tutti realizzati in Spagna.

A short list of things I found and loved this week.

1.These awesome behind the scenes shots from La Coqueta’s autumn/winter 2015 lookbook. La Coqueta is an independent children and baby clothing boutique based in London. Their clothes are classic with a modern twist and they are made in Spain.

2. Per chi non ha programmi per il fine settimana, domenica 27 settembre è la giornata delle Fattorie Didattiche aperte in Lombardia. Le famiglie avranno la possibilità di visitare le aziende agricole locali e di conoscere meglio l’attività agricola. Le attività comprenderanno la mungitura, le coccole agli animali, splendidi scenari, la degustazione di prodotti e il pranzo in cascina.

Vi auguro un buon weekend di fine settembre!

2. For those who have no plans for the weekend, you can experience Open Farm Day Sunday 27th September in Lombardy, Italy. Families will be given the opportunity to visit local farms and learn more about the business of agriculture. Activities include milking, petting animals, beautiful scenery, samples for tasting and lunch at the farm.

Have a nice late September weekend!

Paola Negro per Fattorie Didattiche Image via www.iodonna.it

Paola Negro per Fattorie Didattiche
Image via http://www.iodonna.it

Annunci

Anatomie de la semaine

Image via AnOther Magazine

Image via AnOther Magazine

Courtesy of Belmond Grand Hotel Timeo. Image vIa

Courtesy of Belmond Grand Hotel Timeo.
Image via AnOther Magazine.

1.  The sublime Sicilian residences that charmed Pablo Picasso, Greta Garbo and Truman Capote.

Le superbe residenze siciliane che hanno incantato Pablo Picasso, Greta Garbo e Truman Capote.

PHOTOGRAPH BY POPPERFOTO/GETTY. Image via The New Yorker.

PHOTOGRAPH BY POPPERFOTO/GETTY.
Image via The New Yorker

2. Agatha Christie and the Golden Age of Poisons. In many ways, the poison was the personality in Agatha Christie’s stories—the element of surprise amid an otherwise reassuring collection of country-house clichés.

Agatha Christie e l’età dell’oro dei veleni. Per molti versi, il veleno costituiva la personalità delle storie di Agatha Christie, l’elemento di sorpresa in mezzo a quella che altrimenti sarebbe una serie rassicurante di cliché legati alla vita di campagna.

2. Agatha Christie, la regina del mistero. Va in scena l’Agatha Christie Festival, l’appuntamento annuale nella contea del Devon per celebrare la giallista più amata di tutti i tempi.

Agatha Christie learned to surf in 1924, when riding waves was the privilege of only a few. / Agatha Christie imparò a fare surf nel 1924, quando cavalcare le onde era un privilegio di pochi. Image via www.surfertoday.com

Agatha Christie learned to surf in 1924, when riding waves was the privilege of only a few. / Agatha Christie imparò a fare surf nel 1924, quando cavalcare le onde era un privilegio di pochi.
Image via http://www.surfertoday.com

3. Cinque modi per conservare l’estate. Conserverò l’estate 2015 nel mio cuore per sempre, così come conserverò le erbe aromatiche per poterne poi apprezzare il profumo e il calore estivo quando arriverà l’inverno….

3.5 Ways to preserve summer herbs.I will keep the summer of 2015 in my heart forever, and I will preserve fresh herbs for the upcoming cold season.

Image via Jul's Kitchen

Image via Jul’s Kitchen

Image via Jul's Kitchen

Image via Jul’s Kitchen

Anatomie du Ladencafé Marais

5 motivi per cui dovreste assolutamente visitare il Café Marais:

  1. E’ una caffetteria e un robivecchi.Questo significa che si può gustare un caffè di buona qualità insieme ad una deliziosa torta fatta in casa e che tutto ciò che vedete è in vendita.
  2. E’ una vecchia merceria degli anni Venti convertita in un café. Il risultato è sorprendente: mensole di legno piene di bottoni, nastri, passamanerie, cappelli, borse in pelle vintage e gioielli, e molti altri oggetti di antiquariato e vintage.
  3. In quelle che erano le vetrine della merceria ci sono tavoli e sedie. Ci si può quindi sedere e gaurdare fuori.
  4. Il Süddeutsche Zeitung ha scritto:Das “Café” Marais in der Parkstraße ist fast zu schön, um wahr zu sein”.” Il “café” Marais è quasi troppo bello per essere vero”.
  5. Chiamato come Le Marais,uno dei quartieri più antichi e alla moda di Parigi, è un piccolo e grazioso angolo di Parigi a Monaco di Baviera.

 5 Reasons why you should definitely go to the Ladencafé Marais:

  1. It is a coffehouse and a junk shop. This means that you can enjoy quality coffe with a delicious homemade cake and that everything you see is for sale.
  2. This is an old haberdashery from the 1920s converted into a café. The result is amazing: wooden shelves full of buttons, ribbons, trimmings, hats, vintage leather bags and jewelry, and many other antique and vintage finds.
  3. In the former display windows there are tables and chairs, so you can sit and look outside.
  4. The Süddeutsche Zeitung wrote about it : “Das “Café” Marais in der Parkstraße ist fast zu schön, um wahr zu sein”.”The Café Marais in Parkstraße is almost too good to be true”.
  5. Named after Le Marais, one of the oldest and most fashionable districts in Paris, it’s a charming little corner of Paris in Munich.

IMG_20150823_121304

IMG_20150823_121209IMG_20150823_114940IMG_20150823_120344IMG_20150823_120505

IMG_20150823_115540044

IMG_20150823_115550002IMG_20150823_113703

IMG_20150823_115708374IMG_3393Lungo la strada per il Marais, abbiamo trovato questo fantastico negozio vintage chiamato “4uattro Mobili. Vende mobili vintage italiani degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta.

Along the way to the Marais, we found this amazing vintage shop called “4uattro Mobili“. They sell Italian vintage furniture from the 1950s, 1960s and 1970s.

IMG_3395

IMG_3396IMG_3397IMG_3398

Anatomie de la semaine

Questa seconda settimana di settembre sta finendo. Una settimana intensa ed emozionante, in cui mio figlio ha fatto il suo ingresso nella scuola materna.

Uno dei mesi più attesi e temuti, più amati ed odiati è già qui ed è a metà della sua corsa. Il mese degli inizi e delle fini, dei raccolti, dei mille progetti e del cuore aperto in attesa di cose buone.

Le giornate si accorciano e nell’aria c’è odore di frutti maturi, libri nuovi e zaini.

Io compilo le mie solite infinite liste e faccio bilanci per il mio compleanno.

Come ogni settimana, questa è una breve lista di quello che ho trovato e che più mi è piaciuto nei giorni scorsi:

  • Questo articolo di Frank Bruni per l’International New York Times sulla qualità del tempo, sulla famiglia e soprattutto sull’importanza di essere presenti. Vi consiglio di leggere anche il suo bellissimo pezzo su suo padre.
  • Parlando di famiglia, non posso non menzionare l’ultimo numero di Kinfolk dedicato alla famiglia. All’interno c’è anche un’intervista a Courtney Adamo, cofondatrice di Babyccino Kids,in un articolo su come la fotografia e le piattaforme social stanno cambiando il modo in cui costruiamo i nostri ricordi di famiglia.

41A0frnfQoL._SX393_BO1,204,203,200_

  • Questa deliziosa ricetta per una merenda settembrina.

This second week of September is ending. It has been a busy and exciting week, in which my child started kindergarten.

One of the most anticipated and feared months, the most loved and hated, is already here and halfway through its ride. The month of beginnings, ends, harvests and projects. With open hearts we are waiting for good things to happen.
The days are getting shorter and the air smells of ripe fruit, new books and backpacks.

I make endless lists and as I often do on my birthday, I find myself taking stock of my life.

Like every week, this is a short list of what I have found and loved in these last days:

  • This article by Frank Bruni for the International New York Times on the mith of quality time, on family and especially on the importance of being there. I also recommend that you read his beautiful piece on his father.
  • Speaking of family, I have to mention the latest issue of Kinfolk dedicated to the family. The Family Issue includes also an interview with Courtney Adamo, cofounder of Babyccino Kids, in an article about how photography and social media platforms are changing the way we construct our family memories.
  • This delicious recipe for a September snack.

Anatomie de la semaine

Un breve elenco delle cose che ho trovato e che mi sono piaciute questa settimana.

A short list of things I found and loved this week.

1.Un tutorial su come realizzare questi carinissimi blocchi di legno realizzati con le immagini di vecchi libri per bambini.

1.A tutorial on how to make these lovely vintage story-book blocks.

2.Il tanto attesto ritorno della “danza delle scatole di latta“.

La danza delle scatole è lo scambio di una scatola di latta. Le scatole di ogni genere dovranno contenere una ricetta.Per partecipare mandate una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: danielaatcalmeetcacao.com, con oggetto “la danza delle scatole di latta”. Nell’email scrivete anche l’indirizzo a cui ricevere il pacchetto.
Avete tempo fino al 1 novembre 2015.

2.The long-awaited return of the tin boxes swap created by Daniela of Calme et Cacao Blog.

3.Questo articolo sul vintage e il design scritto da Laura Traldi.

3.This  article about vintage and design written by Laura Traldi.