Anatomie de LaDoubleJ

landscape_nrm_1422224144-hbz-double-j-index
Photo Courtesy La Double J

 

La giornalista di moda J.J. Martin ha lanciato un sito di moda vintage, LaDoubleJ.com. J.J. Martin collezionea abiti e accessori vintage da più di 15 anni. E’ editor-at-large per il magazine Wallpaper ed editor per il magazine WSJ del Wall Street Journal.

LaDoubleJ.com consente agli utenti non solo di acquistare abiti vintage e gioielli, ma anche di scoprire le vite di una serie di donne che vivono in Italia e che lavorano nella moda, nell’arte, nel design, nell’architettura e nel food.

Fashion journalist J.J. Martin has launched a vintage fashion site, LaDoubleJ.com. She has been collecting vintage clothes and accessories for more than 15 years. She is currently editor-at-large at Wallpaper* Magazine and is a contributor at the Wall Street Journal magazine. The new vintage site allows users not only to shop vintage clothes and jewelry, but also to discover the lives of a series of Italy-based women working in fashion, art, design, architecture and food (see the section called Legendary Ladies of Milan).

520-640x640
Image via ladoublej.com

 

Per celebrare il lancio di LaDoubleJ.com, Martin ha inoltre selezionato 20 pezzi jewelry vintage firmati da Ugo Correani, che saranno disponibili su mytheresa.com a partire da febbraio.

To celebrate the launch of LaDoubleJ.com, Martin also selected 20 Ugo Correani vintage jewelry pieces, which will be available at mytheresa.com  from February.

unnamed-4
Image via ladoublej.com

 

Mi piace quasi tutto del vintage. Anche l’odore. Mi piace il brivido della caccia e la sensazione di serendipità quando si trova qualcosa di meraviglioso che non potevi nemmeno immaginare esistitesse e che non hai mai saputo di dover avere. Odio i dettami della moda, odio i negozi dalle dimensioni di supermercati e odio vedere le persone vestite tutte allo stesso modo” ha detto in un’intervista a Because London.

“Ho scoperto la moda vintage, quando vivevo a New York ed era molto povera. La mia compagna di stanza Monty ed io scoprimmo questo paradiso selvaggio e splendido del  fine settimana noto come il mercato delle pulci di Chelsea, dove potevamo trovare abiti favolosi a 25e pellicce a 40 $. Ci andavamo ogni fine settimana”.

“All’inizio, trovare cose vintage era solo un divertimento. Non avevo idea di chi fossero i designer importanti, non guardavo mai la costruzione di un abito o se aveva dei buchi. Ora sono come un falco e sono una mercanteggiatrice agguerrita“, ha spiegato.

Nella stessa intervista JJ Martin ha poi  svelato i suoi trucchi per trovare cose meravigliose “Andare spesso. Andare in tutto il mondo. Non aspettatevi di trovare qualsiasi cosa. Se si va con un obiettivo in testa, si tornerà a casa molto delusi”.

2X6A5035-1280x853
Photo Courtesy talesofendearment.com

 

I love almost everything about vintage. Even the smell. I love the thrill of the hunt and the rush of serendipity when you find something amazing that you couldn’t imagine ever existed and that you never knew you had to have. I hate fashion dictates, I hate supermarket-sized stores and I hate seeing everyone in the same clothing” she said in an interview with Because London.

“I first discovered vintage fashion when I was living in New York and was very poor. My roommate Monty and I discovered this wild, wonderful weekend paradise known as the Chelsea flea market, where we could find fabulous clothes for $25 and fur coats for $40. We went every single weekend”.

“At the beginning, finding vintage was really just for fun. I had no concept of important designers, I never looked at the construction or if it had any holes in it. Now I’m like a hawk and I’m a fierce bargainer”, she explained.

JJ Martin revealed her tips and tricks for finding wonderful things ” Go often. Go everywhere. Don’t expect to find anything. If you go with a goal in your head, you will leave very disappointed”.

 

 

Anatomy of Halcyon Fair

Maura Marziano is the charming owner of Halcyon Fair.
I found her vintage shop via Facebook and instantely fell in love with her beautiful clothes and amazing jewelry!
If you love vintage fashion as I do, you can’t miss Halcyon Fair.

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

 

How was the idea behind Halcyon Fair born?
I’ve always been fascinated with the idea of a time when things were better, even when we know every era had its problems. Halcyon days are painted in one’s mind with a more colorful brush than reality, nostalgia kindles memories of the best of times and lets the worst of times fade. For me, dressing oneself is a daily opportunity one can take to express how they wish their lives to be, and that affects how our lives are lived and remembered.

I had a recurring dream as a child where I went to the local fair on my plastic tricycle (I was very young), and it glistened with string lights, an old hand carved merry-go-round, pastel colored candies and sweets, and lovely, caring people befriending me. The dream was so real, and it continues to evolve in my mind with each retelling, truly embodying the idea of a better time that existed in the past and not at all. That’s where the name Halcyon Fair comes from.

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

How did you first get interested in vintage fashion?
I love high quality things that aren’t mass produced. So it just makes sense in today’s world of disposable fast fashion. I couldn’t tell you how the interest began, but I can tell you that it was always there and has just blossomed in the last year and a half or so.

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

What do you look for when you go to flea markets?
Whatever catches my eye in terms of quality or design. I have no rules and try to keep an open mind. I am usually drawn to art deco and midcentury styles, so you could say I like structure and geometric shapes as well as sleek design. I can’t tell you my shopping methods. They’re secret!

What do you collect?
I wouldn’t say I collect them, because one can only have so many lamps in a house. But every time I go vintage hunting, I find a lamp or light fixture to fall in love with!

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

How would you describe your personal style?
I’m not sure. It varies all the time, so perhaps I would call it eclectic? Although that word makes me think of someone that’s into new age music and gardening, which I am not. And believe it or not, I consign clothes often, so my personal wardrobe is fairly limited. I would say my style is mostly classic, sometimes retro, almost never boho.

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

 5 must-have items in every woman’s closet
I don’t believe in must-have items. Buy what you love and wear it all!

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

Your favourite old movie
That’s a hard one! Probably Philadelphia Story. Cary Grant was brilliant. Katharine Hepburn is one of my idols.

style3

 What inspires you the most?
I love vintage travel posters from the golden age of travel. There is a whole world of dressing that could revolve around the feelings they evoke.

Your dream of happiness
Traveling the world, meeting interesting people, doing interesting work, and looking fabulous doing it.

Where do you see yourself in five years?
I’d love to be based in New York, traveling the world, meeting interesting people, doing interesting work, and looking fabulous doing it. But I can look quite haggard when I travel and work alot, not to mention over a NYC winter!

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits : Halcyon Fair
Photo Credits : Halcyon Fair

 

Maura Marziano è l’affascinante proprietaria di Halcyon Fair.
Ho scoperto il suo negozio vintage su Facebook e mi sono immediatamente innamorata dei suoi bei vestiti e meravigliosi gioielli!
Se anche voi amate la moda vintage come me, non potete perdervi Halcyon Fair.

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

Com’è nata l’idea di Halcyon Fair?
Sono sempre stata affascinata dall’idea di un tempo in cui le cose andavano meglio , anche se sappiamo che ogni epoca ha avuto i suoi problemi. I giorni felici sono dipinti nella nostra mente con un pennello più colorato della realtà, la nostalgia accende ricordi di tempi migliori e lascia il peggio di ogni epoca svanire . Per me vestirsi è un’opportunità quotidiana che abbiamo per esprimere come vorremmo fosse la nostra vita, e ciò influisce sul nostro modo di vivere e su come verremo ricordati.

Da bambina facevo un sogno ricorrente in cui andavo alla fiera locale sul mio triciclo di plastica (ero molto piccola), tutto luccicava con file di luci, una vecchia giostra scolpita a mano, caramelle e dolciumi color pastello, e c’erano persone squisite, premurose e amichevoli con me.  Il sogno era così reale, e continua ad evolversi nella mia mente ogni volta che lo racconto.  Incarna l’idea di un tempo migliore che esisteva nel passato, ma che in realtà non era per niente così. Ecco da dove viene il nome Halcyon Fair (la fiera dei giorni felici).

Com’è iniziato il tuo interesse per la moda vintage?
Amo le cose di qualità che non vengono prodotte in serie. .E questo ha un senso nel mondo odierno, caratterizzato dalla moda usa e getta. Non so dire come sia iniziato il mio interesse, ma posso dirti che era sempre lì e si è manifestato nel corso dell’ultimo anno e mezzo o giù di lì.

 

Photo Credits: Halcyon Fair
Photo Credits: Halcyon Fair

Cosa cerchi quando vai ai mercatini?

Qualsiasi cosa attiri la mia attenzione in termini di qualità e di design. Non ho regole e cerco di mantenere una mente aperta. Di solito sono attratta dagli stili art deco e mid-century, perciò si può dire che mi piacciono le strutture, le forme geometriche e il design elegante. Non posso svelarvi i miei metodi di acquisto. Sono un segreto!

Cosa collezioni?
Non direi che le colleziono, perché si possono avere tante lampade in casa. Ma ogni volta che vado a caccia di vintage, trovo sempre una lampada o un apparecchio di illuminazione di cui innamorami!

Come descriveresti il tuo stile personale?
Non ne sono sicura. Cambia continuamente, quindi forse dovrei definirlo eclettico? Anche se questa parola mi fa pensare a qualcuno appassionato di musica new age e giardinaggio, cosa che io non sono. E che ci crediate o no, spedisco spesso vestiti, quindi il mio guardaroba personale è piuttosto limitato. Direi che il mio stile è prevalentemente classico, a volte retrò, quasi mai boho.

5 articoli che non possono mancare nel guardaroba di ogni donna
Io non credo nei pezzi must-have. Acquistate ciò che vi piace e indossate tutto!

Vecchio film preferito
Domanda difficile! Forse Scandalo a Filadelfia. Cary Grant era strepitoso e Katharine Hepburn è una dei miei idoli.

 Cosa ti ispira di più?
Amo i poster dell’età dell’oro dei viaggi. C’è tutto un mondo del vestire che potrebbe ruotare intorno alle sensazioni che evocano.

Il tuo sogno di felicità
Viaggiare per il mondo, incontrare persone interessanti, fare un lavoro interessante, e farlo avendo un aspetto favoloso.

983634_501890813266361_5940292616516190656_n

Dove ti vedi tra cinque anni?
Mi piacerebbe vivere a New York, girare il mondo, incontrare persone stimolanti, avere un lavoro interessante, ed essere tremendamente favolosa nel fare tutto questo. Ma quando viaggio e lavoro molto posso avere un aspetto abbastanza disfatto, per non parlare dell’inverno a New York!