Anatomie de la semaine

Questa settimana è tornata a farmi visita l’influenza e con essa una sensazione di stanchezza che ancora sembra non abbandonarmi. Voi, invece, come state?

Che farete durante il fine-settimana? Se starete rintanati in casa, al calduccio e avrete voglia di leggere qualcosa di interessante, vi lascio il mio elenco di link da esplorare:

real-mr-darcy-xlarge_trans_nvbqzqnjv4bqqvzuuqpflyliwib6ntmjwfsvwez_ven7c6bhu2jjnt8

Passate un sereno weekend,

Anatomie

Anatomie de la semaine

E’ stata una settimana di nuovi progetti che procedono a ritmo sostenuto. Tra questi c’è la rivoluzione del mio studio che mi vede completamente immersa in una felice fase di decluttering. Tempo permettendo andrò a qualche mercatino nel fine-settimana. Voi che farete?  Vi lascio come sempre un elenco di link a farvi compagnia nel weekend:

  • 25 discorsi che vorreste ascoltare di continuo
  • Dieci nuove attrazioni che apriranno nel 2017
  • Se siete preoccupate del fatto che i vostri figli mangino troppe schifezze e non riuscite a riportarli sulla retta via, questo libro è quello che fa per voi.

    French Kids Eat Everything: How Our Family Moved to France, Cured Picky Eating, Banned Snacking, and Discovered 10 Simple Rules for Raising Happy, Healthy Eaters è la storia di Karen Le Billon e della sua famiglia che hanno lasciato il Canada per vivere un anno in Francia, nella piccola cittadina natale del marito. Ma quello che Karen non si sarebbe mai aspettata da questa sua nuova avventura, era che lei e le sue due figlie avrebbero completamente cambiato il loro modo di mangiare, virando verso abitudini alimentari molto più sane.

french-kids-eat-everything-book

  • Little Tables: Anytime Breakfasts from around the World è un libro su cosa mangiano per colazione i bambini di tutto il mondo. Le bellissime foto di Vanessa Lewis ritraggono ben 32 bambini provenienti da 32 paesi in tutto il mondo con le rispettive varietà di cibo che mangiano al mattino.160808_little_tables_cover

Buon weekend,

Anatomie

Cinque libri

La mia personalissima lista di alcuni dei libri più interessanti in cui mi sono imbattuta durante questo primo mese dell’anno:

  1. Dai viaggi al cibo. Dai momenti drammatici alle scene di gioia e serenità. Su Instagram la vita scorre veloce e si può ripercorrere un intero anno grazie alle immagini postate dagli utenti. Alcune sono amatoriali e improvvisate. Ma ce ne sono alcune che sono veri e propri capolavori. Cariche di arte e significato. Jim Stoddart ha pensato di raccogliere quelle più significative in un libro. Nasce così  Life on Instagram», pubblicato dalla Particular Books.

cover-jpg-rendition-460-707

1940

Буднибалеринылиэы #Балет #ballet Воробущаки уцатся и слущают расскаэ балерины о том как и чем правильно эакалывать Волосы… Photograph: @lenarakorneeva

2973

Castelluccio Di Norcia 1452 Mt. Taking a little break from my before and after series to post this shot I took today with @elsa.facchin As a lot of you always ask, the camera is Nikon #d810 with #sigma 35 1.4 art Just a little bit of postproduction on color, reds and greens 🙂 Photograph: @alessioalbi

3014

Fort Point National Historic Site. J U M P Photograph: @dianewithonen

1993

Photograph: @futago_no_utarita

 

  • Beatrix Potter, autrice di storie per bambini, artista e botanica, nasceva 150 anni fa       in  Inghilterra. Potter è conosciuta in tutto il mondo per aver creato la storia di Peter Coniglio. Per celebrare i 150 anni dalla sua nascita, è stata pubblicata una sua favola inedita,  The tale of Kitty in Boots (in italiano “Le avventure del gattino con gli stivali”).  The tale of Kitty in Boots è stata scritta nel 1914 ed è stata scoperta circa due anni fa dall’editore Jo Hanks. Il libro è stato illustrato da Quentin Blake, i cui lavori sono diventati i tratti distintivi dei libri di Roald Dahl, autore tra gli altri di Matilde, Il GGG, Le streghe La fabbrica di cioccolato BP-KITTY-IN-BOOTS-DJ-UK-47594.indd

00086068-700x506

  • In the Company of Women: Inspiration and Advice from over 100 Makers, Artists, and Entrepreneurs , è il secondo libro di Grace Bonney, la design blogger di Design Sponge. In questo nuovo volume ha raccolto le storie  e i ritratti più intimi di 100 donne  provenienti da tutti i settori, di diverse etnie, religioni, preferenze sessuali, età e disabilità, rivoluzionando così anche l’idea del classico libro di business. E per intervistarle ha attraversato in lungo e in largo l’America. Un libro che vuole essere fonte di ispirazione per tutte noi.

91zpaswahbl

  • Il libro del designer John Derian, John Derian Picture Book raccoglie oltre 300 immagini di 30 anni di lavoro dell’artista e decoratore newyorkese, diventato famoso per i  découpage sui suoi piatti da collezione realizzati con le opere del XVIII e XIX secolo, provenienti da libri antichi e rari.Il risultato è un oggetto del desiderio, un’opera d’arte che si  muove brillantemente lungo il sottile confine tra il commercio e l’arte.hi-3d-cover-john-derian-picture-book_large
  • Penguin Bloom: The Odd Little Bird Who Saved a Family è il racconto fotografico della vita della famiglia Bloom, o quanto meno di un periodo difficile della loro vita che stranamente e magicamente viene aiutata dall’arrivo di una gazza, chiamata appunto Penguin Bloom. Questo uccello diventa un vero e proprio membro della famiglia: dorme e mangia con la famiglia e aiuta addirittura i bambini a lavarsi i denti! La loro è una storia su come l’amore, la compassione, l’amicizia e la famiglia possano avere origini inimmaginabili.

    403726870_zm_1

 

Anatomie de la semaine

E’ stata una settimana di freddo polare, di nuovi inizi e nuove sfide e di pomeriggi passati a a cucinare intensamente. Il mio weekend sarà dedicato al lavoro. Il vostro? Vi lascio qualche link delle cose che ho trovato e che mi sono piaciute questa settimana:

Dottor Zivago

Omar Sharif e Geraldine Chaplin sul set del Dottor Zivago in Spagna, 1965 (AP Photo/MGM)

Henry Stephenson, Cary Grant

Henry Stephenson e Cary Grant sul set di Innocenti bugie, Hollywood, 28 agosto 1945 (AP Photo)

Marian Marsh

Marian Marsh durante le riprese di una scena in treno del film Love at Second Sight, una commedia inglese diretta da Paul Merzbach, 1933 (Fox Photos/Getty Images)

Radar Men from the moon

Un episodio della serie Radar Men from the moon con George Wallace, una delle prime produzioni di fantascienza. La foto è stata scattata il 12 dicembre 1951 nel deserto del Mojave, a nord-est di Hollywood: mostra uno degli espedienti per realizzare l’assenza di gravità, cioè con un fermo immagine del protagonista sospeso in aria durante un salto (AP Photo)

11-portfolio-la-noir-slide-k6gv-jumbo

EMMA STONE LA LA LAND Image source: http://www.nytimes.com

11-portfolio-la-noir-slide-1v47-jumbo

RUTH NEGGA Image source: http://www.nytimes.com

 

 

Anatomie de la semaine

E’ stata una settimana di aria frizzante, cielo terso e sole tiepido e io ne ho approfittato trascorrendo ogni singolo momento libero all’aperto.

Ho iniziato ad immergermi nei preparativi per il Natale e ho fatto il mio primissimo calendario dell’avvento.

img_4967

 

Date le premesse, la lista delle cose che ho scovato questa settimana non è lunghissima:

02-madonna-book

01-madonna-book

  • Se siete di Roma questo fine settimana torna Merry Handmade, l’evento dedicato alla creatività handmade
  • La città natale di Harper Lee  sta investendo nel turismo dei fan della celebre scrittrice di Il buio oltre la siepe
  • Anatomia di un soldato è il libro d’esordio di Harry Parker, in cui 45 oggetti raccontano la guerra in Afghanistan del capitano BA 5799
  • Dopo la pizza e gli spaghetti, ora è il panettone a conquistare gli inglesi
  • Perché diciamo cose come “Salvare capra e cavoli” o ” Gettare la spugna”?

Anatomie de la semaine

Questa è una breve rassegna delle cose che ho trovato e che mi sono piaciute questa settimana.

  • L’account Instagram onesto e divertente di un papà londinese di quattro bimbe che racconta la sua quotidianità.
  • Mattoncini di cartone grandi come mattoni veri ??! Esistono? Sì, si chiamano Edo, sono fatti in Italia e stimolano l’ingegno dei piccoli.
  • Fino a domani a Bologna c’è  Il Mondo Creativo  presso Bologna Fiere.
  • Se avete amato il manuale di Marie Kondo, guru del riordino nonché autrice del bestseller “Il magico potere del riordino. Il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita” non potrete non amare “La gioia del riordino in cucina. Cambia la tua vita partendo dal cuore della casa“di Roberta Schira
  • Fino al 5 gennaio alla 10b photography gallery di Roma ci sarà Where streets have no names, mostra dedicata a Vivian Maier.
  • Siete in fissa con il velluto, grande trend di stagione? Non vivete senza ballerine? Allora le ballerine Mia Moltrasio sono proprio quello che fa per voi!

ballerina-nera-velluto

Baci,

Anatomie

Anatomia di un calendario

E’ appena passata la metà del mese di novembre e non so perché ma mi ritrovo come ogni anno nel vortice delle idee e delle liste, ahimè, infinite per il Natale.

Al primo posto della mia lista c’è la necessità urgente di trovare o creare un calendario dell’avvento e mentre ero alla ricerca di qualche idea ho trovato per puro caso un delizioso negozio danese online dedicato ai bambini che si chiama FABELAB.

Le loro due versioni del calendario dell’avvento sono perfette, belle, accattivanti e giocose.

La prima si chiama In the woods

christmas-calendar

chr_woodland_above_1_1024x1024

chr_fox_1024x1024

calendar5_1024x1024

chr_woodland_pockets-character_1024x1024

e la seconda In the snow

calendar_1_a5dd9556-ef53-420f-9937-9cc2ed07a3af_grande

calendar_8_grande

calendar_5_grande

Che ne dite? Ottima idea, vero?

 

 

 

 

Anatomie de la semaine

Quelle passate, sono state settimane intense ma è giunta l’ora per me di tornare alla mia personalissima rassegna delle cose che ho scovato e che mi sono piaciute durante questa settimana:

  • 10 mostre da vedere questo autunno
  • Michael Stipe torna a fare musica ma esclude una reunion con i R.E.M.
  • L’articolo di Alexandra Shulman, direttrice dell’edizione britannica di Vogue, su Suzanne, la celebre canzone di Leonard Cohen e su quanto  quella figura rappresentasse la donna ideale dell’epoca
  • Dieci cose che abbiamo imparato da Una mamma per amica
  • Sean Yoro crea incredibili e bellissimi ritratti sulle calotte glaciali che poi scompaiono
  • In America c’è una scuola per diventare Babbo Natale
  • Quando amavamo Hemingway  è il romanzo di Naomi Wood sulle mogli del celebre scrittore che è appena uscito in Italia
  • L’account Museum of Selfies su Instagram è geniale e super divertente!! E’ nato dall’idea di una designer  danese che ripropone le grandi opere della pittura come fossero dei selfie.

Vi auguro un meraviglioso weekend!

Anatomia di un corto

Borrowed Time  è il titolo di un intenso e commovente cortometraggio animato di 6 minuti e mezzo della Pixar,  diretto da Andrew Coats & Lou Hamou-Lhadj, prodotto da Amanda Deering Jones e con la musica del premio Oscar, Gustavo Santaolalla.

E’ la storia di uno sceriffo avanti con gli anni che torna sul luogo di un incidente che ha cercato di dimenticare per tutta la sua vita. Più si avvicina a quel posto, più i ricordi riaffiorano nella sua mente. Ritrovandosi di nuovo davanti all’errore che aveva commesso anni prima, trova finalmente la forza per andare avanti.