Anatomie de Kalinka Kids

Kalinka è un brand di capi realizzati a maglia per bambini da 0 a 4 anni, con sede in Bulgaria.

La storia del marchio è iniziata nel più classico dei modi:  quando Nora Docheva, la creatrice di Kalinka, aspettava i suoi gemelli Larry e Bobo, ha cominciato a sferruzzare un maglioncino ed ha scoperto la magia dei capi fatti a maglia. Da allora, non ha più abbandonato i ferri, si è messa a frugare nei vecchi armadi in cerca di ispirazione e si è confrontata con le nonne in cerca di qualche saggio consiglio.

Le sue collezioni, con lane merino peruviane, sono il frutto di antiche tecniche di lavorazione che si tramandano di generazione in generazione.

Per la nuova collezione primavera-estate 2017, sempre made in Bulgaria, è stato utilizzato il sofficissimo cotone Pima, importato dal Perù.

Una collezione comoda, dal sapore nostalgico e sognante, ispirata agli stili passati e realizzata nei colori della terra.

c-fakepath-4
Image source: http://www.kalinkakids.com

c-fakepath-2
Image source: http://www.kalinkakids.com

5
Image source: http://www.kalinkakids.com

c-fakepath-1
Image source: http://www.kalinkakids.com

www.kalinkakids.com
Facebook: www.facebook.com/kalinkahandknits
Instagram: www.instagram.com/kalinkakids
Pinterest: pinterest.com/kalinkakids

Anatomie de la semaine

E’ stata una settimana di nuovi progetti che procedono a ritmo sostenuto. Tra questi c’è la rivoluzione del mio studio che mi vede completamente immersa in una felice fase di decluttering. Tempo permettendo andrò a qualche mercatino nel fine-settimana. Voi che farete?  Vi lascio come sempre un elenco di link a farvi compagnia nel weekend:

  • 25 discorsi che vorreste ascoltare di continuo
  • Dieci nuove attrazioni che apriranno nel 2017
  • Se siete preoccupate del fatto che i vostri figli mangino troppe schifezze e non riuscite a riportarli sulla retta via, questo libro è quello che fa per voi.

    French Kids Eat Everything: How Our Family Moved to France, Cured Picky Eating, Banned Snacking, and Discovered 10 Simple Rules for Raising Happy, Healthy Eaters è la storia di Karen Le Billon e della sua famiglia che hanno lasciato il Canada per vivere un anno in Francia, nella piccola cittadina natale del marito. Ma quello che Karen non si sarebbe mai aspettata da questa sua nuova avventura, era che lei e le sue due figlie avrebbero completamente cambiato il loro modo di mangiare, virando verso abitudini alimentari molto più sane.

french-kids-eat-everything-book

  • Little Tables: Anytime Breakfasts from around the World è un libro su cosa mangiano per colazione i bambini di tutto il mondo. Le bellissime foto di Vanessa Lewis ritraggono ben 32 bambini provenienti da 32 paesi in tutto il mondo con le rispettive varietà di cibo che mangiano al mattino.160808_little_tables_cover

Buon weekend,

Anatomie

Anatomie de la semaine

IMG_20151019_163448

Sono tempi laboriosi per le formiche come me. Si raccoglie, si cucina, e si conserva. Quest’anno a rendere il tutto più interessante ci si sono messi i malanni stagionali che mio figlio ha portato a casa da scuola. Il suo ingresso nel mondo scolastico, prededuto da mesi di aspettative idealistiche e fantasiose, è stato invece segnato da continui inciampi in virus, tossi e raffreddori che lo hanno reso simile ad un freddo meccanismo che risponde ad una logica darwiniana.

E così, anche le cose che ho scovato e che mi sono piaciute questa settimana sono legate a queste vicende influenzali e alla momentanea perdita di interesse verso il cibo da parte di Titti.

These are hard working times for ants like me. I collect, cook and preserve. And the seasonal illnesses that my son brought home from school made the whole process more interesting this year.His entry into kindergarten, preceded by months of idealistic and imaginative expectations, was instead characterized by viral infections, coughs and colds that made it similar to a cold mechanism that responds to a Darwinian logic.

And so, the things that I found and loved this week are related to these events and to his momentary loss of interest in food.

1.L’articolo di Simona Ravizza in cui racconta come ha convinto la figlia a manguare i broccoli.

2. Questo video in cui Marco Bianchi svela alcuni trucchi per farm mangiare più frutta ai bimbi.

3. Questo post di Sigrid Verbert che suggerisce 10 merende da fare in casa per i piccoli.

Anatomie de la semaine

Un breve elenco delle cose che ho trovato e che mi sono piaciute questa settimana.

1.Questi fantastici scatti del dietro le quinte del lookbook autunno-inverno 2015 de La Coqueta. La Coqueta è una boutique indipendente di abbigliamento per neonati e bambini con sede a Londra. I loro capi sono classici con un tocco moderno e sono tutti realizzati in Spagna.

Image via www.lacoquetakids.wordpress.com
Image via http://www.lacoquetakids.wordpress.com

A short list of things I found and loved this week.

1.These awesome behind the scenes shots from La Coqueta’s autumn/winter 2015 lookbook. La Coqueta is an independent children and baby clothing boutique based in London. Their clothes are classic with a modern twist and they are made in Spain.

Image via www.lacoquetakids.wordpress.com
Image via http://www.lacoquetakids.wordpress.com

Image via www.lacoquetakids.wordpress.com
Image via http://www.lacoquetakids.wordpress.com

Image via www.lacoquetakids.wordpress.com
Image via http://www.lacoquetakids.wordpress.com

2. Per chi non ha programmi per il fine settimana, domenica 27 settembre è la giornata delle Fattorie Didattiche aperte in Lombardia. Le famiglie avranno la possibilità di visitare le aziende agricole locali e di conoscere meglio l’attività agricola. Le attività comprenderanno la mungitura, le coccole agli animali, splendidi scenari, la degustazione di prodotti e il pranzo in cascina.

Vi auguro un buon weekend di fine settembre!

2. For those who have no plans for the weekend, you can experience Open Farm Day Sunday 27th September in Lombardy, Italy. Families will be given the opportunity to visit local farms and learn more about the business of agriculture. Activities include milking, petting animals, beautiful scenery, samples for tasting and lunch at the farm.

Have a nice late September weekend!

Paola Negro per Fattorie Didattiche Image via www.iodonna.it
Paola Negro per Fattorie Didattiche
Image via http://www.iodonna.it

Anatomie de la semaine

Questa seconda settimana di settembre sta finendo. Una settimana intensa ed emozionante, in cui mio figlio ha fatto il suo ingresso nella scuola materna.

Uno dei mesi più attesi e temuti, più amati ed odiati è già qui ed è a metà della sua corsa. Il mese degli inizi e delle fini, dei raccolti, dei mille progetti e del cuore aperto in attesa di cose buone.

Le giornate si accorciano e nell’aria c’è odore di frutti maturi, libri nuovi e zaini.

Io compilo le mie solite infinite liste e faccio bilanci per il mio compleanno.

Come ogni settimana, questa è una breve lista di quello che ho trovato e che più mi è piaciuto nei giorni scorsi:

  • Questo articolo di Frank Bruni per l’International New York Times sulla qualità del tempo, sulla famiglia e soprattutto sull’importanza di essere presenti. Vi consiglio di leggere anche il suo bellissimo pezzo su suo padre.
  • Parlando di famiglia, non posso non menzionare l’ultimo numero di Kinfolk dedicato alla famiglia. All’interno c’è anche un’intervista a Courtney Adamo, cofondatrice di Babyccino Kids,in un articolo su come la fotografia e le piattaforme social stanno cambiando il modo in cui costruiamo i nostri ricordi di famiglia.

41A0frnfQoL._SX393_BO1,204,203,200_

  • Questa deliziosa ricetta per una merenda settembrina.

This second week of September is ending. It has been a busy and exciting week, in which my child started kindergarten.

One of the most anticipated and feared months, the most loved and hated, is already here and halfway through its ride. The month of beginnings, ends, harvests and projects. With open hearts we are waiting for good things to happen.
The days are getting shorter and the air smells of ripe fruit, new books and backpacks.

I make endless lists and as I often do on my birthday, I find myself taking stock of my life.

Like every week, this is a short list of what I have found and loved in these last days:

  • This article by Frank Bruni for the International New York Times on the mith of quality time, on family and especially on the importance of being there. I also recommend that you read his beautiful piece on his father.
  • Speaking of family, I have to mention the latest issue of Kinfolk dedicated to the family. The Family Issue includes also an interview with Courtney Adamo, cofounder of Babyccino Kids, in an article about how photography and social media platforms are changing the way we construct our family memories.
  • This delicious recipe for a September snack.

Anatomy of our weekend in Munich

Al Tierpark Hellabrunn, lo zoo di Monaco.

At the Tierpark Hellabrunn (the Munich Zoo).

IMG_3373

Titti e le caprette.

Titti and the goats.

IMG_3375

IMG_3378

IMG_3379

IMG_3390

IMG_3387Lungo la strada per l’Englischer Garten, un grande parco nel centro di Monaco ed uno dei più grandi parchi urbani del mondo.

On our way to the Englischer Garten, a large park in the centre of Munich and it is one of the largest urban parks in the world.

IMG_3400

Foto 23-08-15 14 10 41

La Chinesischer Turm.

The Chinesischer Turm (Chinese Tower).

IMG_3401

Foto 23-08-15 13 16 06

IMG_3450Se state programmando un viaggio a Monaco di Baviera, dovete assoultamente andare all’Englischer Garten. E se poi volete fare un picnic, basta portare una coperta e qualcosa da bere e da mangiare.

If you are planning a trip to Munich, you should definitely visit the Englischer Garten. Bring a blanket and something to eat and drink, if you want to picnic here.

IMG_3438

Una bambina fa un bagno nell’Eisbach.

A little girl taking a bath in the Eisbach.

IMG_3440IMG_3408

Titti che gioca con i bastoncini.

Titti playing with sticks.

IMG_3413Titti che gioca con i bastoncini.

Titti playing with sticks.

IMG_3424