Anatomie de la semaine

Quelle passate, sono state settimane intense ma è giunta l’ora per me di tornare alla mia personalissima rassegna delle cose che ho scovato e che mi sono piaciute durante questa settimana:

  • 10 mostre da vedere questo autunno
  • Michael Stipe torna a fare musica ma esclude una reunion con i R.E.M.
  • L’articolo di Alexandra Shulman, direttrice dell’edizione britannica di Vogue, su Suzanne, la celebre canzone di Leonard Cohen e su quanto  quella figura rappresentasse la donna ideale dell’epoca
  • Dieci cose che abbiamo imparato da Una mamma per amica
  • Sean Yoro crea incredibili e bellissimi ritratti sulle calotte glaciali che poi scompaiono
  • In America c’è una scuola per diventare Babbo Natale
  • Quando amavamo Hemingway  è il romanzo di Naomi Wood sulle mogli del celebre scrittore che è appena uscito in Italia
  • L’account Museum of Selfies su Instagram è geniale e super divertente!! E’ nato dall’idea di una designer  danese che ripropone le grandi opere della pittura come fossero dei selfie.

Vi auguro un meraviglioso weekend!

Annunci

Anatomie de la semaine

Questo fine settimana me ne andrò per mercatini. E voi? Cosa farete?

Vi auguro di trascorrere un fantastico ed assolato weekend di fine estate!!

Qualunque siano i vostri programmi, vi lascio con l’elenco di quello che ho trovato, letto e che mi è piaciuto questa settimana.

  • Avete visto questa modella che salta da un tetto all’altro di Parigi, tra Marais e Montmartre? Il video è uno spot per una catena di negozi francese

 

nyc31597_comp

ENGLAND. London. US actress Katharine HEPBURN during the filming of “Suddenly Last Summer”. 1959. © Burt Glinn / Magnum Photos

From left to right: Orson WELLES, Anthony PERKINS and Romy SCHNEIDER.

From left to right: Orson WELLES, Anthony PERKINS and Romy SCHNEIDER. Paris, France, 1962 © Nicolas Tikhomiroff / Magnum Photos

 

Baci

Anatomie de la semaine

Che siate preparati o meno e che vi piaccia o meno, settembre è di nuovo qui! Forse questo post avrebbe dovuto chiamarsi “Anatomia del rientro” perché  rientro è la parola più adeguata e abusata in questo periodo dell’anno. Una parola che crea un mix di inquietudine e allarme in chiunque la legga. Al contrario la parola “ritorno” echeggia tempi andati e classici romanticismi. Il rientro in ufficio, a scuola, a casa dopo le vacanze  suona fastidiosamente come la sveglia alle 6.00 dopo una serata con gli amici.

Se le notifiche sul vostro cellulare sono aumentate probabilmente è perché il gruppo WhatsApp dei genitori della scuola è tornato ad essere attivo e questo, come non bastasse, giusto per ricordarvi che è il momento del rientro a scuola. E’ a questo punto che avrei voluto inserire un articolo ironico e divertente nell’elenco di ciò che ho letto e che mi è piaciuto questa settimana, ma non ho scovato nulla. E voi, ne avete qualcuno da segnalarmi?

Vi lascio comunque qualche link interessante per il weekend:

1.Dal 17 settembre 2016 all’ 8 gennaio 2017, la Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’Pesaro ospiterà l’imperdibile mostra  “Culture Chanel, La donna che legge“. L’esibizione indaga il rapporto di Gabrielle Chanel con i libri e la scrittura.

 

2. Tutti i film e i documentari sul mondo della moda che potete guardare sin da ora e nei prossimi mesi su Netflix e SkyGo.

3.Annotate sul calendario le date dal 28 al 30 ottobre 2016poiché sono quelle del primo Creative Gathering “Three Acres” che si terrà in Toscana e che è organizzato da Giulia di www.julskitchen.com, Regula di www.missfoodwise.com e Sarka di www.sarkababicka.com.

three-acres-creative-gathering-tuscany-1-711x1024

4.Non perdetevi l’intervista di Holly Becker del blog decor8 a Massimo Bottura

 

Non mi resta che augurarvi un fantastico fine settimana settembrino!!

La fine dell’estate

115726790.jpg

Cape Cod Family (WM Fosters) Cornell Capa—The LIFE Picture Collection/Getty Images

Quando si avvicina la fine dell’estate provo sempre quella sensazione dolceamara di malinconia.

Ho ritrovato quella stessa sensazione guardando le foto scattate da Cornell Capa nel 1946 per una storia di copertina di Life. Queste immagini catturano quel senso unico, dolce e malinconico legato alla fine delle vacanze estive.E voi? Anche voi provate la stessa cosa?

When the end of summer rolls around I always have that bittersweet feeling of melancholy.  Something I found in these photos taken by Cornell Capa in 1946 for a cover story in LIFE magazine. These pictures capture the unique, sweet, melancholy feel of summer vacation’s end. And you? Do you feel the same way too?

115726601.jpg

Cape Cod Family (WM Fosters)

00660918.JPG

Young boys outside sandwich shop on a summer day on Cape Cod.

115726650.jpg

Cape Cod Family (WM Fosters)

00660919.JPG

A couple enjoying some quiet time on a porch overlooking a bay. Cornell Capa—The LIFE Picture Collection/Getty Images

115726562.jpg

Digging clams, Cape Cod, 1946. Cape Cod Family (WM Fosters)

115726567.jpg

Cape Cod Family (WM Fosters)

115726935.jpg

Cape Cod Family (WM Fosters)

00660908.JPG

00660912.JPG

00660911.JPG

Caption from LIFE. Children holding hands, standing on a sand dune and looking out over the water.

00660909.JPG

00660917.JPG

115726706.jpg

Cape Cod Family (WM Fosters)

Anatomie de la semaine

Questa è una breve rassegna delle cose che ho trovato e che mi sono piaciute questa settimana.

  • Marylin Monroe, La donna oltre il mito” è in mostra a Palazzo Madama di Torino fino al 19 settembre.Oltre 15o oggetti sono gli oggetti in esposizione, appartenuti alla celebre attrice, attraverso i quali viene ripercorsa la sua vita.
slide_490368_6762372_free

Original telephone bills of Marilyn Monroe including photography by Milton Greene, Collection Stampfer. Image llage: Ted Stampfer Photo copyrights: Milton Greene

cover-gilmore-girl-festival-ottobre-desktop

Image source: http://www.grazia.it

Bert Hardy : Personal Collection

 

Pool_of_London_1949_5718ba3d53f89

“The Pool of London”, 1949.© Getty Images/Courtesy of the Bert Hardy Estate

Bert Hardy è stato un fotografo documentarista inglese.

Hardy è conosciuto per il suo lavoro come fotografo per il Picture Post Magazine neglj anni ’40 e ’50.

“Bert Hardy: Personal Collection”: Questa mostra presenta stampe d’epoca provenienti dalla sua collezione privata e che non sono mai state mostrato prima d’ora. E’ anche possibile acquistare le stampe.

La mostra, che si tiene presso la Photographers’Gallery di Londra è iniziata il 13 maggio e durerà fino al 3 luglio.

 

Ken_Joy__London_Brighton_Recird_Breaking_Cyclist__1949_4fc8efbc33fda

“Ken Joy. London-Brighton Record Breaking Cyclist,” 1949. © Getty Images/Courtesy of the Bert Hardy Estate

Gibraltar__The_Combined_Fleets_Ashore__1954_5014077abbc68

Gibraltar, The Combined Fleets Ashore,” 1954.© Getty Images/Courtesy of the Bert Hardy Estate

 

Bert Hardy was a documentary photographer. Hardy is best known for his work as a photographer for the Picture Post Magazine  during the 1940s and 1950s.  

“Bert Hardy: Personal Collection”: This exhibition showcases vintage prints drawn from his own private collection and have never before been displayed. The prints will also be up for sale.

The exhibition at London’s The Photographers’ Gallery started on May 13 and will last until July 3.

Sunday_Morning_on_the_Champs_Elysees_5718b8ed0eb0f

“Sunday Morning at the Champs Élysées,” 1951. © Getty Images/Courtesy of the Bert Hardy Estate

Cockney_Life_at_the_Elephant_and_Castle__Jan_9__1949__4fc8ed95eb1b8

“Cockney life at the Elephant and Castle,” 1949. © Getty Images/Courtesy of the Bert Hardy Estate